La traduzione di un articolo del Telegraph su Veronica Lario

I pettegolezzi italiani raramente trovano eco nella stampa inglese, ma nel recente passato la polemica di Veronica Lario col marito Silvio Berlusconi ha eccitato i tabloids. Ecco la traduzione di un articolo del Telegraph al riguardo.

Veronica Lario: a woman scorned

Former actress Veronica Lario is Mr Berlusconi’s second wife, and first caught his attention when she stripped off during a play in Milan in 1980.
.

He wooed her by sending her flowers and complimenting her on her acting talents and the couple married in 1990, after Mr Berlusconi divorced his first wife, Carla Dall’ Oglio, in 1985.
.

Despite having three children together, all now in their twenties, the pair have increasingly lived separate lives.

The ebullient and energetic Mr Berlusconi subjects himself to a punishing schedule, jetting around Italy on official engagements and frequently appearing in three or more cities in a day.

He has even suggested, in his usual jovial, jokey manner, that his wife had an affair with the mayor of Venice, a bearded Left-wing philosopher.

Miss Lario, 52, spends much of her time at the family home in Milan, a palatial mansion on the outskirts of the city, or travelling overseas without her husband.

She shuns the public arena but has expressed views which are markedly more liberal than her Right-wing husband on subjects as diverse as bioethics and the war in Iraq.

The 72-year-old prime minister’s penchant for consorting with gorgeous young women, from models to actresses, has often landed him in hot water with his glamorous wife, turning their private life into a very public soap opera followed avidly by Italians.

On the subject of a possible divorce, she once said: “I could say that I’ve been thinking about it for 10 years, and that I’m slow in taking decisions.” Two years ago she demanded, and received, a public apology after Mr Berlusconi told a former men’s magazine model that he would love to run off with her if he was not already married.

His contrition did not stop him, however, from continuing his political patronage of the young woman, Mara Carfagna, and last year when he was re-elected he made her, apparently without irony, his equal opportunities minister.

The issue exploded again last week, when Miss Lario angrily denounced his party’s consideration of four young actresses and models as European Parliament candidates.

Miss Lario chose to make clear her displeasure in the most public way possibile, sending an email to Italy’s national news agency in which she said she and her children had “suffered” from Mr Berlusconi’s flirtatious and indiscrete behaviour.
.

Should the divorce go ahead, Miss Lario will want to ensure that both she and her children are well provided for. “It’s for my children that I live,” she said recently. “And fight.”

Veronica Lario: una donna tradita

L’ex attrice Veronica Lario è la seconda moglie del signor Berlusconi, e attirò la sua attenzione per la prima volta quando si spogliò in un teatro a Milano nel 1980.

Lui la corteggiò mandandole fiori e complimentandosi per il suo talento d’attrice e la coppia si sposò nel 1990, dopo che Berlusconi divorziò dalla prima moglie, Carla Dall’ Oglio, nel 1985.

Nonostante abbiano avuto 3 figli, tutti ora ventenni, la coppia ha vissuto vite sempre più separate.

L’iperattivo ed energetico signor Berlusconi si sottopone a orari di lavoro massacranti, volando da un punto all’altro d’Italia per impegni ufficiali e frequentemente apparendo in più di tre città nello stesso giorno.

Ha anche suggerito, nel suo solito modo scherzoso, che sua moglie potesse avere una relazione con il sindaco di Venezia, un barbuto filosofo di sinistra.

La signora Lario, 52 anni, passa molto del suo tempo nella casa di famiglia di Milano, una villa di periferia, oppure viaggiando in America senza il marito.

Evita le apparizioni pubbliche ma ha espresso opinioni marcatamente più liberali rispetto a quelle destrorse del marito, riguardo a questioni come la bioetica e la guerra in Iraq.

Il debole del settantaduenne primo ministro per gli incontri con bellissime giovani donne, modelle ed attrici, lo ha spesso fatto scontrare con la sua attraente moglie, trasformando la loro vita privata in una telenovela pubblica, avidamente seguita dagli italiani.

Riguardo al possibile divorzio, una volta lei dichiarò: “Potrei dire che ci ho pensato per 10 anni, e che sono lenta a prendere decisioni.”. Due anni fa ha domandato ed ottenuto pubbliche scuse dopo che il signor Berlusconi ha detto ad una ex modella di riviste solo per uomini che sarebbe volentieri fuggito con lei se non fosse stato già sposato.

Il rimorso non gli ha comunque impedito di continuare a proteggere la carriera politica della giovane Mara Carfagna, e l’anno scorso quando fu rieletto la fece diventare, apparentemente senza ironia, il suo ministro delle eguali opportunità.

Il problema è esploso ancora la settimana scorsa quando la signora Lario ha denunciato in maniera rabbiosa le preferenze di suo marito per giovani attrici e modelle come candidate per il Parlamento Europeo.

La signora Lario ha scelto di dichiarare apertamente il suo malcontento nel modo più pubblico possibile, mandando una email alle agenzie di stampa italiane nella quale dichiarava che lei ed i suo figli hanno sofferto per il comportamento indiscreto del signor Berlusconi.

Se il divorzio dovesse attuarsi, la signora Lario vorrà assicurare per se e per suoi figli un giusto trattamento. “Vivo e combatto per i miei figli” ha detto recentemente.