Una lezione di inglese: i comparativi ed i superlativi

Quando un aggettivo all’interno della frase viene usato per comparare  persone o cose allora si usano i comparativi ed i superlativi.
I comparativi in inglese sono usati quando le cose o persone a confronto fanno parte di un insieme relativo, infatti il comparativo viene anche definito relativo.
Il superlativo invece viene usato quando le cose o persone considerate non fanno parte di un insieme relativo, ma sono comparate in maniera assoluta.
Per essere più chiari ci facciamo aiutare da esempi: se dico che la mia macchina è piu bella della tua sto usando un comparativo relativo, perchè sto confrontando due oggetti che fanno parte di un insieme relativo, appunto le nostre due macchine.
Se invece dico che la mia macchina è la più bella, sto usando un superlativo assoluto, perchè non sto confrontando oggetti (o persone) ben definiti, ma sto parlando in generale di tutte le macchine.

Andiamo a vedere come si usano i comparativi ed i superlativi in inglese.
La regola principale riguarda la lunghezza in sillabe dell’aggettivo: se un aggettivo è monosillabico, cioè formato da una sola sillaba, il comparativo si ottiene aggiungendo -ER alla fine , il superlativo si ottiene aggiungendo -EST.
Esempio di comparativo monosillabico: la mia macchina è più bella della tua (my car is nicer than yours).
Esempio di superlativo monosillabico: la mia macchina è la più bella (my car is the nicest)

Questa è la regola base per gli aggettivi monosillabici, quando invece gli aggettivi hanno più sillabe si usano le forme MORE per il comparativo e MOST per il superlativo.
Esempio di comparativo con più sillabe: la sua lezione è più interessante (his lesson is more interesting).
Esempio di superlativo con più sillabe: la sua lezione è la più interessante (his lesson is the most interesting).

Ci sono alcune eccezioni per quanto riguarda gli aggettivi monosillabici, ed alcuni aggettivi si comportano in maniera diversa dalla regola.
Gli aggettivi di una sillaba che terminano con una consonante preceduta da una vocale, come regola oltre ad aggiungere ER e EST, raddoppiano la consonante.
Per esempio l’aggettivo big diventa bigger nel comparativo e biggest nel superlativo.
Un altra eccezione riguarda gli aggettivi di due sillaba che terminano con la lettera y, questi aggettivi nel comparativo e nel superlativo trasformano la y in i, per esempio happy diventa happier e happiest.