La musica e le parti della canzone in inglese

La musica (music) e’ parte integrante della cultura britannica, e fa parte della vita quotidiana di milioni di persone che ogni giorno accendono la radio, la ascoltano nei pubs, tramite i computers o alla televisione.
In questo breve compendio vediamo alcune delle parole piu’ importanti che la riguardano.
La canzone (song) si divide in versi (verses) e ritornello (chorus), ed e’ formata da accordi (chords) e da una melodia (melody).
Se la canzone e’ eseguita da due cantanti allora e’ un duet, se da tre cantanti allora diventa un trio,
Per quanto riguarda la parte ritmica (rhythm), essa viene espressa tramite beats (battiti), e tramite l’acronimo BPM (beats per minute), che indica la velocita’ della canzone espressa appunto in battiti per minuto.
Il compositore (composer) puo’ anche essere un cantautore (songwriter) nel caso sia interprete delle canzoni che scrive, testi (lyrics) compresi.
Negli ultimi anni e’ diventato molto popolare un tipo di canzone chiamato remix (ri-miscelazione), cioe’ una versione diversa di canzoni gia’ pubblicate, da cui vengono estrapolate alcune parti, chiamate campionamenti (samples).
Concludiamo ricordando che l’inglese prende a prestito molte parole italiane per le definizioni musicali, visto che la musica classica-operistica ha le sue radici in Italia, ed e’ facile imbattersi in parole come tempo (che indica la velocita’ della canzone), crescendo (che indica un crescendo orchestrale), aria (cioe’ una melodia cantata), e orchestra (l’insieme dei musicisti dell’orchestra, attenzione alla pronuncia inglese che e’ diversa da quella italiana: gli inglesi mettono l’accento sulla O iniziale).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *