Alcune fiabe in inglese

Le fiabe (fairy tales, che significa letteralmente storie di fatine) rivestono una importanza fondamentale nella tradizione culturale inglese, ed ancora oggi sono popolarissime specialmente nelle zone di campagna lontane dalle grandi metropoli.
Ne esistono letteralmente migliaia e spesso ci sono versioni locali di fiabe famose, con personaggi e luoghi adattati al folklore della regione se non del singolo villaggio; quasi tutte cominciano comunque con la classica formula Once upon a time.. (c’era una volta..).

Tra le più famose c’è Alice in Wonderland (Alice nel paese delle meraviglie), da sempre al centro dell’attenzione dei più bravi illustratori, con il White Rabbit (bianconiglio), Humpty Dumpty (l’uovo a forma di uomo), the Cheshire Cat (il gatto del Cheshire) ed il White Knight (cavaliere bianco).

Onnipresente è poi A Christmas Carol (il cantico di Natale) di Charles Dickens col celeberrimo Scrooge che viene visitato dai tre spiriti del natale (the three spirits): la scena, sotto forma di quadro o poster, la si trova in molti negozi inglesi sotto natale, come dire crepi l’avarizia e spendete i vostri soldi in regali!.
Da notare come la parola Carol originariamente indicasse un tipo di ballo, ma oggi significa canzone natalizia.

Un altro classico è Little Red Riding Hood (cappuccetto rosso) che deve attraversare la foresta per portare da mangiare alla sua povera nonnina (grandmother) e guardarsi dal lupo cattivo (wolf) mentre non si possono dimenticare anche Cinderella (cenerentola, cinder infatti significa cenere), Snow White (Biancaneve) e Beauty and the Beast (La bella e la Bestia).
Se volete approfondire ed ascoltare alcune fiabe in inglese ci sono un paio di siti molto interessanti da consigliare: Kid’s Corner e Aesopfables

1 thought on “Alcune fiabe in inglese”

  1. Mi chiamo Manuel. Volevo esprimere un sincero apprezzamento per il team che sviluppa e contribuisce a questo sito: i post sono chiari e “attraenti” e per me che sono un vero “beginner” risultano di grande aiuto.

    Siete dei veri filantropi.

    Continuate cosi’!

    Manuel

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *